fbpx

OSCAR 2019: i film tratti dai libri in nomination quest’anno

da | Gennaio 24, 2019 | Editoria

In attesa della cerimonia di premiazione degli Oscar 2019, che si svolgerà la sera del 24 febbraio, sono state rese note le nomination che l’Accademia ha votato per la settantesima edizione dell’appuntamento più atteso dagli appassionati di cinema.

Tra i titoli a ricevere la nomination ci sono anche alcuni film tratti dai libri. Vediamo insieme quali!

BLAKKKLANSMAN

Diretto da Spike Lee, questo film è tratto dal libro scritto dall’ex poliziotto Ron Stallworth e parla diell’esperienza lavorativa e della vita di Stallworth. Primo afroamericano a diventare poliziotto a Colorado Springs, Ron Stallworth inizialmente viene assegnato all’archivio, dove deve affrontare il razzismo dei suoi colleghi.

Stanco della vita opprimente che conduce in centrale, chiede di essere trasferito e diventare agente sotto scorta. Viene accontentato e mandato ad infiltrarsi durante un comizio dei diritti civili dei neri tenuto da Kwarne Ture.

Dopo il comizio, Stallworth viene riassegnato al dipartimento di intelligence. Mentre legge il giornale locale, nota un annuncio di reclutamento del Ku Klux Klan. Decide di chiamare il numero fingendosi un uomo bianco e parla con Walter Breachway, presidente del cantone di Colorado. Stallworth si fa aiutare dal suo collega Flip Zimmerman, che lo impersona per incontrare i membri del Ku Klux Klan di persona: Zimmerman partecipa agli incontri e incontra Walter Breachway, Felix Kedrickson, il membro più radicale del cantone, e un membro di nome Ivanhoe, che parla di un attacco imminente.

SE LA STRADA POTESSE PARLARE

Questo film è tratto dall’omonimo romanzo di James Baldwin. Ambientato negli anni ’70, parla della diciannovenne Tish e il ventiduenne Alonzo Hunt, detto Fonny. I due sono arrivati ad amarsi dopo una lunga amicizia: progettano di andare a vivere insieme e, nonostante le ristrettezze, sono felici. Ma il ragazzo viene arrestato per uno stupro che non ha commesso: la madre di Fonny confida solo in Dio, il padre si sente impotente, le sorelle non pervenute; il padre di Tish si dà da fare, la sorella sostiene, la madre è pronta a tutto. Basterà? La discriminazione nei confronti dei neri è acuta, finire in carcere da innocenti è la norma, Fonny riuscirà a uscirne?

CAN YOU EVER FORGIVE ME?

Questo film, tradotto in italiano con “Copia originale”, è tratto dal libro di memorie della scrittrice Lee Israel.

Dopo essere caduta in disgrazia, la biografa Lee Israel decide di contraffare delle lettere di scrittori e celebrità decedute per pagare l'affitto. Quando le falsificazioni cominciano a sollevare dei sospetti, decide di rubare le vere lettere dagli archivi delle biblioteche e di venderle attraverso un ex detenuto incontrato in un bar, mentre l'FBI è in procinto di fermare la truffa.

IL RITORNO DI MARY POPPINS

Non ha bisogno di presentazioni. Questo film è tratto dalle avventure dalla tata inglese scritte da P. L. Travers nel 1935.

FIRST MAN

Questi film è tratto dalla biografia dell’astronauta Neil Armstrong ed è interpretato da… proprio lui! Ryan Gosling!

READY PLAYER ONE

Film distopico di fantascienza diretto da Steven Spielberg e tratto dall’omonimo romanzo del 2010 scritto da Ernest Cline.

La storia di Ready Player One ruota attorno alla ricerca, nella realtà virtuale di OASIS, degli easter egg che l’ormai defunto James Halliday, il geniale inventore di quel gioco che è diventato qualcosa di più grande, nonché nerd fino al midollo cresciuto negli anni ’80 a pane e Space Invaders, ha disseminato nei vari mondi che compongono OASIS.

A che scopo? Semplice: ereditarne il controllo insieme alla sconfinata ricchezza di Halliday. Vien da sé che gli easter egg finiscono per essere, tanto nel libro quanto nel film, parte fondante del racconto, e a voler partire proprio dall’inizio il nome stesso dell’opera è una citazione, un richiamo alla scritta che appariva nella maggior parte dei videogiochi da cabinati degli anni ’80.

E tu per chi fai il tifo?

Mi chiamo Virginia...

Nata a Desio, in provincia di Monza, 25 anni, 153 cm e mezzo (!!!).

Blogger per passione prima e per lavoro poi, credo fermamente nella bibliodiversità e nelle realtà editoriali indipendenti, che spesso nascondono perle di cui pochi sono a conoscenza.

Leggo circa 12 libri al mese, e li recensisco sul mio Blog LeggIndipendente.

Se vuoi farmi sapere cosa ne pensi, consigliarmi un libro, o anche solo fare due chiacchiere, puoi scrivermi a virginia@leggindipendente.com

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ci sei quasi!

Sei a un passo dal ricevere il Settimanale Indipendente! Non ti invierò mai alcun tipo di spam, hai la mia personale garanzia di qualità J

Complimenti! A breve riceverai una email di conferma, se non la vedi, controlla nello spam!

Ci sei quasi!

Sei a un passo dal ricevere i 10 Libri da Leggere prima di Morire! Non ti invierò mai alcun tipo di spam, hai la mia personale garanzia di qualità!

Complimenti! A breve riceverai una email di conferma, se non la vedi, controlla nello spam!

Ci sei quasi!

Sei a un passo dal ricevere Le 3 Case Editrici che pubblicano Libri migliori della GDO! Non ti invierò mai alcun tipo di spam, hai la mia personale garanzia di qualità!

Complimenti! A breve riceverai una email di conferma, se non la vedi, controlla nello spam!