fbpx

Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore 2020

da | Aprile 23, 2020

Quest’anno si celebra la 25esima Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore. Proclamata come ogni anno per il 23 aprile, è ormai un appuntamento fisso nel calendario delle manifestazioni culturali italiane e internazionali. Patrocinata dall’Unesco, è un tributo mondiale a libri e autori e incoraggia tutti a scoprire il piacere della lettura. In tale occasione in tutto il mondo si svolgono flash-mob, incontri, iniziative di ogni genere con il coinvolgimento di migliaia di biblioteche, autori e lettori. Quest’anno, per via del particolare momento storico che stiamo vivendo a causa dell’emergenza coronavirus, le celebrazioni saranno virtuali. In questo articolo vi consiglio due eventi molto interessanti ai quali potrete partecipare stando comodamente seduti sul vostro divano e, ovviamente, le immancabili letture!

LA GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO

23 aprile - Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

Prima, però, scopriamo perchè si festeggia questa giornata! L’idea di una giornata dedicata al libro nacque per la prima volta in Catalogna, promossa dallo scrittore valenziano Vincent Clavel Andrés. Fu re Alfonso XIII, il 6 febbraio 1926, a istituire una Giornata del libro spagnolo celebrata in tutta la nazione. Inizialmente fissata nella data del 7 ottobre e successivamente spostata al 23 aprile, giorno della festa del patrono della Catalogna San Giorgio. In questa giornata, è tradizione in Spagna che gli uomini regalino alle proprie donne una rosa, sicché divenne consuetudine tra i librai catalani dare in omaggio una rosa ai clienti per ogni libro comprato. 

SCRITTORI A DOMICILIO

Su “Scrittori a Domicilio“, un gruppo Facebook nato per la presentazione di libri in videoconferenza, corsi di scrittura, recensioni e storie da ascoltare tra le mura domestiche, gli appuntamenti sono tre:

  • Alle 16.00, per la nuova puntata di “Dalloween“, Chiara Valerio e Francesco Pacifico conversano di “Caro Michele” di Natalia Ginzburg
  • Alle 18.30, Adriana Mazzini ci mostra “La notte allo specchio” (HarperCollins Italia Editore) con Umberto La Rocca
  • Alle 21.00, Giulia Caminito racconta “Mitiche. Storie di donne della mitologia greca” (LaNuovafrontieraJunior) con Ilaria Gaspari

CAPOLAVORI DELLA LETTERATURA

I “Capolavori della Letteratura” è la maratona letteraria in streaming per la giornata mondiale del libro e del diritto d’autore e per l’apertura della campagna “Il Maggio dei Libri“.

Dalle 11.00 alle 18.00 in diretta streaming su www.capolavoridellaletteratura.org e sui siti di la Repubblica, Corte dei Conti, TIM e ACI alcuni dei passi più belli della letteratura di tutti i tempi verranno letti e commentati dai grandi protagonisti della cultura.

Durante tutta la Diretta sarà attiva la raccolta fondi a favore della Croce Rossa Italiana, per un aiuto ai volontari impegnati ad affrontare l’emergenza Covid_19.

SOLIDARIETA’ DIGITALE ED EDITORIA

Leggi che ti passa“: tante letture utili e anti-stress per soddisfare i lettori di ogni età e, perchè no, aiutarli ad affrontare la quarantena. Tra gli autori protagonisti della promozione ebook, anche Terzani, Sepúlveda, Bryson, Pennac, Nesbø, Mancuso, Kondo, De Botton e Jared Diamond.

Il Libraio ha redatto una lista di ebook in super offerta, la trovi QUI! Inoltre, segnala i seguenti 5 siti nei quali potete trovare ulteriori libri in digitale in offerta:

Altro sito utile è Il Saggiatore dove ogni due giorni, potete scaricare a titolo gratuito un ebook tra i 1074 testi dell’editrice, tra arte, cinema, musica, filosofia,narrativa, poesia, economia,scienza,scienze sociali e sport. Insomma di tutto un po’, difficile non trovare qualcosa che piaccia. Anche le Edizioni Dedalo sulla home page invitano gli utenti a scaricare gratuitamente libri dal proprio catalogo in pdf, come pure i fascicoli della propria rivista di divulgazione scientifica Sapere. L’editore Garzanti invece  regala un romanzo giallo di Andrea Vitali su vostra richiesta. Sempre Garzanti si è reso partecipe di un’iniziativa molto bella: la creazione della raccolta di racconti “Andrà tutto bene” alla quale hanno partecipato 26 scrittrici e scrittori raccontando la loro vita al tempo del virus. Il Gruppo editoriale Mauri Spagnol, con il marchio Garzanti, pubblica un’antologia il cui ricavato verrà interamente devoluto all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

I CONSIGLI DI LEGGINDIPENDENTE

Anche LeggIndipendente partecipa simbolicamente a questa giornata consigliando ai propri lettori 5 libri dei quali non potete fare a meno!

perché il bambino cuoce nella polentaLa piccola protagonista di questo magico romanzo è figlia di artisti circensi, la sua vera casa sono il tendone di un circo e le tante roulotte che cambiano di paese in paese. Suo padre è clown, acrobata e bandito, ma avrebbe voluto essere una star del cinema mentre sua madre, ogni notte, rimane appesa per i capelli sopra il pubblico e cammina nell’aria. È allora che lei ha paura e teme che alla madre possa accadere qualcosa di brutto. Solo la sorella maggiore riesce a distrarre da questo pensiero spaventoso, raccontandole un’antica favola romena, quella del bambino che cuoce nella polenta. Attorno alla paura della ragazzina si alternano i viaggi, le avventure, le emozioni e lo scintillio festoso della vita circense, ma nei pensieri innocenti e colmi di poesia che riempiono le pagine di questo libro la realtà è ben diversa, tra padri che scompaiono, sogni di una casa fatta di mattoni e senza ruote, fughe e il desiderio di un benessere finalmente raggiunto. Aglaja veteranyi ci regala un libro toccante, pieno di suoni e frasi memorabili, un incanto in cui il lettore, come la protagonista, si muove tra candore e ironia, tra stupore e senso di una tragedia imminente e possibile. Un grande romanzo sull’infanzia, sulle famiglie, sui sogni e su ciò che sempre portiamo con noi.

 

rue de berneDipita è cresciuto in rue de Berne, nel cuore del quartiere a luci rosse di Ginevra, accudito da una combriccola di «wolowoss», lucciole affettuose e pettegole che gli insegnano come stare al mondo e difendersi da spacciatori, «mariti di professione» e venditori di kebab. Ora che è rinchiuso nel carcere di Champ-Dollon, e ha tempo per riflettere sulla propria vita, il ragazzo decide di ricostruire le tappe del viaggio che ha condotto la sua famiglia da un piccolo villaggio del Camerun alla ricca metropoli elvetica: a partire dalle disavventure di sua madre Mbila, introdotta a sedici anni nel giro della prostituzione dopo essere sbarcata in Europa in compagnia di trafficanti e ballerine di bikutsi. Un destino, quello di Mbila, propiziato dal fratello Démoney, ex funzionario pubblico che ha investito tutto quello che aveva per far partire la sorella, da lui cresciuta come fosse una figlia, e salvare la famiglia dalla miseria. Ma, soprattutto, Dipita ci racconta la sua storia personale, quella di un giovane immigrato di seconda generazione che a poco a poco prende coscienza della propria omosessualità ed è costretto a fare i conti, in un tumulto di incontri stupefacenti, con una doppia diversità.

 

 

“Settembre 1972” è un romanzo in versi che racconta in 99 istantanee la storia di un amore, dal suo prologo al suo epilogo. Pubblicato per la prima volta nel 1988 in Ungheria, le copie vennero esaurite in tempi brevissimi e il libro divenne un caso letterario. Una donna e un uomo si conoscono, si innamorano, si sposano, hanno un figlio e poi si separano perché la donna non può vivere con l’uomo, che anche lei ama, ma non sopporta di essere proprietà di un solo uomo, anche se è padre del loro figlio. Il testo racconta minuziosamente i fatti. Il primo incontro, i primi amplessi, le prime gelosie e i primi tradimenti, di lui e di lei. Poi segue la storia della separazione fisica e spirituale.

 

 

 

 

 

petaliIn Petali e altri racconti scomodi cogliamo l’attimo, che spesso riassume una vita, in cui i protagonisti scoprono ciò che potrebbero essere, o forse, ciò che non oseranno essere mai. Davanti ai nostri occhi, scorrono storie che ci appaiono nella loro più sconcertante intimità, come immagini proiettate con nettezza su una lastra radiografica. Un giovane fotografo parigino ritrae solo le palpebre di donne che stanno per sottomettersi a una chirurgia plastica; un impiegato giapponese scopre la sua strana affinità con i cactus, una modella lotta contro un tic che si porta dentro dall’infanzia, un’adolescente cerca in un’isola tropicale la Vera Solitudine, un collezionista di odori insegue la sua margherita nei bagni per signore.Maniacali, eccentrici o semplicemente troppo umani, i protagonisti di questi racconti a volte sembrano opporsi alla loro alterità, altre volte si abbandonano al loro amaro desiderio, portando però sempre su di loro l’oscuro fascino dell’anomalia. Perché, come sembra suggerirci l’autrice, è proprio in questa zona grigia, al confine tra l’armonia e la deformità, che risiede la vera bellezza.

 

 

quella metà di noiAlle volte ci si ritrova nel mezzo: di due case, di più lingue. Nel mezzo di più vite, didecisioni ancora da prendere, di bisogni contrastanti.È qui che sta Matilde, maestra in pensione che si reinventa badante, alle prese conuna parte di se stessa che credeva di non dover mai affrontare. I segreti sono spazi diintimità da preservare, nascondigli per azioni incoerenti, fughe, ma anche regali senzamittente per le persone che amiamo. Ma cosa resta di autentico nei rapporti quandosi omette una parte di sé? Dove si sposta il confine tra sentimento e calcolo?Matilde lo scoprirà nel confronto con sua figlia, con l’ingegnere di cui si prende cura,con gli spaccati di vite sempre in bilico del quartiere di periferia in cui vive: ogni rapportoci trasforma, in una dimensione di reciprocità che, attraverso l’altro, ci permettedi valutare quanto, alla fine, siamo disposti a cedere di quella metà di noi.

 

 

 

A questo punto non mi resta che augurarvi Buona Giornata del Libro e Buona Lettura!

Mi chiamo Virginia...

Nata a Desio, in provincia di Monza, 25 anni, 153 cm e mezzo (!!!).

Blogger per passione prima e per lavoro poi, credo fermamente nella bibliodiversità e nelle realtà editoriali indipendenti, che spesso nascondono perle di cui pochi sono a conoscenza.

Leggo circa 12 libri al mese, e li recensisco sul mio Blog LeggIndipendente.

Se vuoi farmi sapere cosa ne pensi, consigliarmi un libro, o anche solo fare due chiacchiere, puoi scrivermi a virginia@leggindipendente.com

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *