fbpx

News:

Virginia si da all'uncinetto per fare i cash

Il tuo titolo va qui2

Storie per ragazze e ragazzi che vogliono salvare il mondo

Storie per ragazze e ragazzi che vogliono salvare il mondo

Ho letto “Storie per ragazze e ragazzi che vogliono salvare il mondo” per l’interesse che nutro verso l’argomento e l’invito di una cara amica libraia a presentare un evento dedicato agli adolescenti.

Mai come in questo periodo storico e culturale il concetto di cambiamento climatico è stato così ricorrente e, finalmente, comincia a essere trattato con la giusta attenzione.  Insieme a questo importante concetto una serie di termini come biodiversità, ecosistema e surriscaldamento globale. Termini non semplici per un pubblico giovane. La vera questione è far comprendere che il cambiamento climatico e il surriscaldamento globale hanno in realtà un impatto sulla vita di ognuno di noi e che l’innalzamento della temperatura terrestre, lo scioglimento dei ghiacciai, i fenomeni migratori e molto altro ancora non sono solo notizie da telegiornale distanti dalla quotidianità di ogni casa. 

Gli Immortali

Gli Immortali

Gli Immortali è un libro intenso che ci pone davanti a un concetto universale, quello della morte e i tentativi da parte dell’uomo per superarla, fosse anche temporaneamente per poi farsi scongelare. 

Xenofemminismo

Xenofemminismo

Ciao lettori, oggi la nostra Giusy Sciacca ci parla di un libro impegnativo, ma molto interessante. Il libro è “Xenofemminismo” di Helen Hester, edito da Nero Edizioni. Il tema di cui parla l’autrice è di forte attualità e invito tutti e tutte a leggerlo per poter riflettere meglio e in modo costruttivo!

Fiori senza destino

Fiori senza destino

“Fiori senza destino” è un romanzo corale scritto da Francesca Maccani ed edito da SEM, Società Editrice Milanese, una casa editrice giovane, dalle proposte stimolanti, dalla carica comunicativa esplosiva e che accoglie i propri autori come in una grande famiglia. Francesca Maccani è un’insegnante e aveva già publicato per Tlon il saggio La cattiva scuola e una raccolta di poesie. Questo è il suo romanzo d’esordio e, se queste sono le premesse, ha ancora molto da raccontare al suo publico di lettori. 

Domani è un altro giorno

Domani è un altro giorno

Protagonista del racconto è Lidia. L’autrice non specifica l’età di Lidia, ma nella mia testa potrebbe avere 40 anni. È una donna determinata, che sa quali sono i punti fermi della sua vita e quali, invece, le cose che andrebbero migliorate o sistemate. Lidia è anche una donna che ha raggiunto una certa maturità intellettuale che la porta ad essere una donna interessante e desiderata. Per Lidia l’aspetto fisico è importante, ma non ne fa un cruccio. È consapevole della sua bellezza, così come anche delle piccole imperfezioni (che forse percepisce solo lei) date dall’età, ma è convinta anche che, “alla faccia di una bellezza irreversibilmente fugace, una donna matura fonda la sua sicurezza sulla personalità e la consapevolezza della femminilità”.