fbpx

News:

Virginia si da all'uncinetto per fare i cash

Il tuo titolo va qui2

La valigia del trafficante di ricordi

La valigia del trafficante di ricordi

Cari lettori, oggi la nostra Serena Catti ci parla del romanzo di Carmelo Guardo, “La valigia del trafficante di ricordi”, edito da A&B Editrice, che come dice Serena è un inno all’amore, quello vero e profondo che va al di la dello stare insieme fisicamente ma ci fa capire come due anime possono essere legate per sempre.

Legami indissolubili

Legami indissolubili

Cari lettori, Serena Catti, dopo averci parlato del romanzo “Dietro le apparenze”, torna oggi a raccontarci il seguito di questa storia scritta da Marzia Astorino: “Legami indissolubili”. Marzia Astorino, 42 anni ragioniera di professione e scrittrice per passione. Ha fatto i suoi prmi passi in questo mondo scrivendo per il giornalino scolastico per poi arrivare nel 2006  a pubblicare il suo primo romanzo “Emma”, sono seguite altre pubblicazioni per poi arrivare nel 2018 con uno splendido “Legami indissolubili”.

Incastri distanti

Incastri distanti

Incastri distanti non ha una trama unica  ma varie, unite tra loro come il filo sottile di una ragnatela, tutte portano o passano da un punto in comune: la sofferenza. 
Questi racconti variano dall’episodio di Marta Russo all’atroce ed estenuante rucupero del povero Alfredino passando per la strage Ustica e non tralasciando il tragico crollo delle torri gemelle. 
Ogni storia ha dei protagonisti, alcuni frutto della fantasia dell’autore, che raccontano le vicende loro accadute in maniera precisa e toccante.

Dietro le apparenze

Dietro le apparenze

Cari lettori, oggi è il battesimo di Serena Catti in qualità di collaboratrice di LeggIndipendente e non poteva iniziare meglio! Il romanzo di cui Serena vi parla è di una scrittrice alla quale tengo molto e sento di essermici affezionata; sto parlando di Marzia Astorino, una donna meravigliosa e una scrittrice talentuosa. Parleremo ancora molto di lei qui a LeggIndipendente, ma ora vi lascio alle parole di Serena Catti che ha recensito “Dietro le apparenze”.